Logo Facebook

Orata al forno al profumo di timo

caratteristiche nutrizionali

» come si fa?

INGREDIENTI:

2 orate già pulite (circa 700 gr ciascuna)
150 gr di piselli finissimi
4 asparagi di media grandezza
200 gr di piselli
1 carota, 1 rapa
4 cime di broccoli
3 rametti di timo
3 cucchiai di olio d’oliva
2 spicchi d’aglio
8 pomodori ciliegia
sale grosso
sale fino
pepe macinato

Per il sugo al dragoncello:

1 scalogno
60 gr di burro
3 cucchiai di vino bianco
20 cl di fumetto (brodo) di pesce
2 rametti di dragoncello
1/2 limone
PREPARAZIONE

Sgrana e lava i piselli finissimi. Falli cuocere per 10 minuti in acqua bollente con un pizzico di sale grosso, quindi scolali. Pulisci gli asparagi e i piselli. Taglia la carota e la rapa a bastoncini. Fai cuocere separatamente le verdure e i broccoli nell’acqua salata per 10 minuti. Scolali subito. Prepara la salsa al dragoncello. Pulisci lo scalogno e fallo rosolare per 5 minuti in 10 gr di burro ammorbidito con del vino bianco. Mescola bene e fai cuocere fino a che il liquido sia completamente evaporato. Irrora il tutto con il fumetto di pesce e porta a ebollizione. Togli dal fuoco e aggiungi 50 gr di burro amalgamando con cura. Unisci infine alla salsa le foglie di dragoncello e il succo di limone. Pulisci le orate, lavale e asciugale. Dopo averle insaporite con sale e pepe, farciscile con un rametto di timo. Innaffia il pesce con abbondante olio d’oliva, sminuzza il resto del timo e disponi gli spicchi d’aglio tutt’intorno. Dopo aver riscaldato il forno a 250 gradi, fai cuocere le orate per 10 minuti ungendole di tanto in tanto. Poi lascia rosolare per altri 10 minuti fuori dal forno. Pulisci i pomodori ciliegia. Riscalda le verdure già pronte nella salsa al dragoncello, aggiungici all’ultimo momento i pomodori. Ripartisci il misto di verdure nei piatti. Filtra l’acqua di cottura del pesce e uniscila alla salsa di dragoncello. Disponi con cura i filetti d’orata sulla verdura. Aggiungi la salsa al dragoncello e servi subito.

definizione

Il timo (Thymus vulgaris L.) è un piccolo arbusto ramificato con piccole foglie grigio-verdi fortemente aromatiche, che vengono raccolte e fatte essiccare. Si trova allo stato spontaneo nelle zone occidenali del mediterraneo, e in Italia è presente su quasi tutto il territorio. Il timo viene usato in cucina per insaporire e rendere più digeribili molti cibi, come carni arrosto, sughi, verdure, funghi. Viene usato anche per preparare liquori e vini aromatici. Numerose sono le sue qualità terapeutiche: digestive, depurative, balsamiche, tonico-stimolanti.
© 2010 realizzato da Edinet.info vietata ogni riproduzione Privacy Policy - Informativa Cookie
Piante aromatiche da cucina | Ricette con erbe aromatiche | Aromi in vaso | Aromi freschi da cucina | Piante aromatiche in vaso